La nostra Freisa va in Finlandia!

Il 2017 inizia alla grande.
Dopo alcuni mesi di lavoro per esplorare il mercato finlandese, le sue potenzialità e l’interesse per il Freisa finalmente possiamo dire: “Freisa goes to Finland”.
La collaborazione con gli amici di Finn-Glera è nata da un incontro quasi fortuito durante lo scorso Vinitaly.
Jukka, Antti e i loro collaboratori sono una realtà dinamica e giovane, con un’idea precisa in testa: offrire qualcosa di unico, non ancora presente sul relativamente nuovo ma curioso mercato finlandese. Il feeling è stato immediato.

Freisa lovers in #Helsinki

Una foto pubblicata da Cantine Balbiano (@vinibalbiano) in data:

Dopo un’attenta programmazione, dunque, siamo partiti alla volta di Helsinki per un breve ma intensissimo tasting-tour in cui abbiamo avuto modo di incontrare ristoratori, sommelier e influencers. Nonostante il termometro ben al di sotto dello zero l’accoglienza è stata davvero calda! Abbiamo conosciuto persone splendide e professionisti davvero molto preparati.

Per i primi due giorni di degustazione siamo stati ospitati dal Ravintola Carelia, vera e propria istituzione di Helsinki: una brasserie di altissimo profilo, con una cucina di ispirazione naturalmente francese ma con influenze europee molto eterogenee. Piatti preparati e presentati con cura, oltre ad una carta dei vini davvero notevolissima (nella quale siamo onorati di avere ora i nostri vini!).
Qui abbiamo incontrato molti sommelier di alcuni importanti ristoranti di Helsinki, tutti distinti da un comune tratto di alta preparazione, superata solo dalla loro umiltà e dal loro garbo.
In Finlandia quasi ogni ristorante di livello medio-alto ha un sommelier che non si limita a consegnare la carta dei vini nelle mani dei clienti, ma si dedica a raccontare, spiegare e suggerire. L’ideale per vini storici ma poco conosciuti all’estero come la Freisa!

Siamo poi passati a trovare Edmund Liew, giovane ma espertissimo sommelier, con alle spalle anche un impiego per Mr. Bastianich e Mario Batali a Singapore. Nonostante fosse il primo giorno del nuovo menù dello SMYG (un ristorante strepitoso per offerta e cura nel design), ci ha gentilmente accolto consentendoci di presentargli la nostra offerta: uno splendido incontro, che per fortuna abbiamo avuto modo di approfondire poco dopo.

Particolare menzione merita però la serata, perfettamente organizzata da Jukka e dal nostro nuovo amico Lauri Vainio, al Meat District.
Il Meat District è un ristorante che bisogna vedere con i propri occhi per rendersi conto per davvero della sua straordinaria unicità. Si trova a Porvoo, cittadina di 60mila abitanti a mezz’ora da Helsinki.
Qui, dopo un staff training pomeridiano in cui le ragazze hanno particolarmente apprezzato vini (e Pastiglie Leone!), la lunga serata ci ha permesso di presentare agli avventori i vini ideali per le loro pietanze.

Staff training at Meat District! Tonight is a special night: Dinner with #Balbiano wines

Una foto pubblicata da Cantine Balbiano (@vinibalbiano) in data:

Inutile dire che il menù sia discretamente orientato sulla carne, ma vale la pena far notare il livello e la varietà nell’offerta vegetariana. Il locale si fonda su un solido principio di sostenibilità aziendale, nella ricerca delle materie prime e nella filosofia: una condivisione d’intenti che non poteva che renderci da subito particolarmente affini.

 

Non è un paese per ve…gan 😉 #freisa #meatdistrict

 

Una foto pubblicata da Cantine Balbiano (@vinibalbiano) in data:

Anche Lauri, sommelier del Meat District, è giovane ma con molta esperienza. Ha condiviso con Edmund un comune background orientale, dove peraltro ha incontrato la sua fidanzata Katya.
Insieme a tutti loro abbiamo condiviso ottimo cibo, condito da racconti ed esperienze che ci hanno arricchito in modo incredibile.

Speriamo davvero, magari con un po’ più di tempo a dispisizione, di poter tornare presto da queste parti!